Archivio viaggi

MADAGASCAR

Un paradiso chiamato Madagascar
Dal 19 Aprile al 1° Maggio 2016    -   13 giorni – 12 notti

 

viaggio in madagascar aprile 2016 copertina

 

Tour “classico” alla scoperta della natura incontaminata del Madagascar, incomparabile per fauna & flora. Da Antananarivo a Ranohira, entreremo quotidianamento in contatto con le sue varie culture, affascinanti per diversità e accoglienza. Visiteremo le aree protette di Ranomafana, quelle del massiccio dell’Isalo e della riserva comunitaria di Anjà. Ci meraviglieremo dello straordinario paesaggio degli altipiani centrali e di quelli, molto diversi, del sud che completano un mosaico di colori incantevole: bush, savana, foreste, piscine naturali, baobab. Non mancheremo la visita a qualche curioso laboratorio artigianale come la fabbrica delle pentole, degli oggetti in miniatura e di corno di zebù. Giornate di completo relax ,al mare, sul canale del Mozambico, completeranno questo straordinario viaggio, per una approfondita conoscenza di tutti gli aspetti del Paese.


1° GIORNO - Martedì 19 Aprile 2016:
ITALIA – PARIGI - ANTANANARIVO
Ritrovo dei partecipanti direttamente in aeroporto a Firenze Peretola, in tempo utile per la partenza del volo Air France, in partenza alle ore 07.05 per Parigi. Arrivo alle ore 08.55. Cambio d’aeromobile ed alle ore 11.30 proseguimento per il Madagascar. Pasti e snack a bordo. Arrivo ad Antananarivo alle 22.55 (ora locale), sbarco, disbrigo delle formalità doganali e trasferimento all’Hotel Carlton. Sistemazione nelle camere riservate, pernottamento.

 

2° GIORNO – Mercoledì 20 Aprile 2016:
ANATANANARIVO – ANTSIRABE (170 Km – 3 ore bus)
Dopo la prima colazione, inizio del tour in bus, attraversando la strada statale RN°7, verso gli altipiani centrali. Arrivo ad Ambatolampy e visita di un laboratorio artigianale di pentole e marmitte a conduzione familiare. Pranzo in ristorante e proseguimento verso Antsirabe, chiamata “la città d’acqua” ed anche “dove c’è molto sale”, così detta per le sue numerose fonti termali, ricche di minerali, tra cui la più famosa è quella di Ranovisy, molto conosciuta per le sue virtù terapeutiche. Visita di un laboratorio artigianale che produce giocattoli in miniatura, oggetti in corno di zebù e pietre preziose. A fine pomeriggio, sistemazione all’Hotel Couleur Cafè. Breve tour della città in auto o in pous-pous (mezzi pubblici tipici del luogo), lungo meravigliosi viali bordati di jacaranda e contornati da edifici storici.

 

3° GIORNO – Giovedì 21 Aprile 2016:
ANTSIRABE – RANOMAFANA (239 Km – 6 ore bus)
Dopo la prima colazione, partenza in direzione di Ranomafana. Lungo il trasferimento, e prima di raggiungere la cittadina di Ambositra, possibilità di assistere al famoso spettacolo “di savika” uno sport tradizionale, durante il quale delle persone, piuttosto audaci, giocano con uno zebù. Sosta ad Ambositra, famosa per la fine lavorazione del legno. Pranzo in ristorante locale e proseguimento verso Ranomafana su una strada asfaltata che corre tra bellissimi paesaggi e terrazzamenti di risaie. Arrivo al tramonto e sistemazione all’Hotel Setam Lodge. Cena e pernottamento.

 

4° GIORNO - Venerdì 22 Aprile 2016:
RANOMAFANA – FIANARANTSOA (69 km – 1,30 bus)
Prima colazione in hotel. Partenza per la scoperta del parco nazionale di Ranomafana, coperto da una foresta pluviale su una superficie di 41.601 ettari e classificato Patrimonio Naturale Mondiale nel 2007. Questa vasta foresta selvaggia è l’unica negli altipiani centrali ed è attraversata da numerosi corsi d’acqua, affluenti del fiume Namorona. Il parco ospita numerose specie di animali che si vedono ovunque, percorrendo sentieri segnalati: uccelli, rettili, anfibi, farfalle. La biodiversità di flora e fauna di questa area protetta è meta di molti ricercatori stranieri e, tra questi, un gruppo di americani hanno creato il centro di ricerche “VALBIO”. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio passeggiata nel villaggio dell’etnia “Tanala” (quella delle foreste), conosciuta per la loro propensione nel produrre il miele sia da “allevamento” che “selvatico”. Questa regione è anche conosciuta per le risorse termali. Proseguimento verso Fianarantsoa, cittadina fondata nel 1830 che accoglie l’etnia Betsileo, con la prerogativa di essere una capitale intermedia fra Tana e la parte meridionale dell’isola. Breve tour della città, prima della sistemazione all’Hotel Zomatel.

 

5° GIORNO – Sabato 23 Aprile 2016:
FIANARANTSOA – RANOHIRA (297 Km – 5 ore bus)
Dopo la prima colazione, partenza per Ranohira. Sosta ad Ambalavao e visita della famosa fabbrica di carta Antemoro. Tempo per la piccola, ma preziosa riserva Anja, dove incontreremo lemuri catta e camaleonti: opportunità unica per familiarizzare con questi animali, che vivono in libertà nel loro ambiente naturale. Proseguimento per Ranohira, lungo la strada statale RN/, attraverso un susseguirsi di piccole foreste e savane, sull’altipiano di Ihorombe. Sistemazione all’Hotel Isalo Rock Lodge nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

 

6° GIORNO – Domenica 24 Aprile 2016:
RANOHIRA – escursione a Isalo
Prima colazione in hotel ed inizio dell’esplorazione del gran parco nazionale di Isalo. Il massiccio di Isalo è un o dei parchi nazionali più visitati del Madagascar. Si estende su una superficie di 80.000 ettari, con un dislivello tra i 500 ed i 1.200 metri di altitudine, un massiccio granitico che risale al giurassico. Il parco racchiude numerosi luoghi sacri agli abitanti locali – i Bara – che seppelliscono i loro morti nelle grotte del Canyon e che avrete certamente l’occasione di incontrare in giro, nel corso dell’escursione. Il parco ospita numerose varietà di fauna e di flora, endemiche del parco e del Madagascar. Nella mattinata, dopo un breve e facile trek nel parco, si potrà sostare, per un po’ di relax, in una piscina naturale per un bagno ed una nuotata. Proseguimento, quindi, sulla prateria con savana, simile a quella africana. Sosta per un pranzo pic-nic, durante il quale certamente si incontreranno i lemuri Fulvus Rufus e/o i simpatici Lemuri Catta, dalla coda anellata bianca e nera. Breve pausa - relax dopo il pranzo e proseguimento verso le altre piscine naturali, una nera e l’altra blu, prima del rientro in albergo. Cena e pernottamento.

 

7° GIORNO – Lunedì 25 Aprile 2016:
RANOHIRA – TULEAR (243 Km – 4 ore bus)
Prima colazione in hotel e partenza verso il tropico del capricorno, attraversando Ilakaka, piccola cittadina quasi disabitata, ma molto animata, dai cercatori di zaffiri, nell’arco della giornata. Lungo il percorso, ammireremo lo splendido paesaggio del sud del Madagascar: un susseguirsi di vegetazione secca, arbusti, baobab, foresta spinosa e diverse forme di “Alo Alo”, steli funerari in legno artisticamente scolpiti sulle tombe dell’etnia “Mahafaly”. Pranzo libero a Tulear. Pomeriggio dedicato all’opportunità di conoscere le piante endemiche della parte meridionale del Madagascar nel giardino botanico di Antsokay. Dopo la visita, breve passeggiata a piedi al mercato delle conchiglie e tour della città bianca di talea. Rientro in hotel alla fine del pomeriggio. Pernottamento all’Hotel Hyppocampo.

 

8° GIORNO – Martedì 26 Aprile 2016:
TULEAR – ANAKAO (auto e barca)
Prima colazione in hotel. Trasferimento in auto fino al porto ed immediato imbarco per Anakao, dove si prevede di arrivare intorno a mezzogiorno. Pranzo e pomeriggio liberi. Cena e pernottamento all’Hotel Anakao Ocean Lodge. Anakao si allunga lungo la costa meridionale del Madagascar, che guarda il canale del Mozambico, a cavallo del Tropico del Capricorno ed a 38 Km da Tulear. Un vero paradiso di intensa bellezza. La laguna è un punto ideale per immersioni e snorkeling. Qui piante marine e pesci multicolori vivono in sintonia e formano un meraviglioso spettacolo naturale. Sono possibili escursioni alle isole più famose della regione: Nosy Ve (che ospita una colonia di fenicotteri, unici in Madagascar) e Nosy Satrana, (isola deserta “occupata” dagli aironi). Queste piccole isole sono bellissime ed il mare circostante è semplicemente meraviglioso.
+ Possibilità di variare il programma come sotto riportato, con la visita al viale dei baobab.

 

9°/10° GIORNO – Mercoledì/Giovedì 27/28 Aprile 2016:
ANAKAO
Giornate dedicate al soggiorno mare, con trattamento di mezza pensione in hotel.

 

11° GIORNO – Venerdì 29 Aprile 2016:
ANAKAO – TULEAR – ANTANANARIVO
Prima colazione in hotel. Trasferimento in barca e poi in auto per raggiungere l’aeroporto in tempo utile per prendere il volo per Antananarivo. All’arrivo, trasferimento all’Hotel Carlton e resto della giornata interamente a disposizione. Pernottamento.

 

12° GIORNO – Sabato 30 Aprile 2016:
ANTANANARIVO – AMBOHIMANGA (25 km – 1 ora auto)
Prima colazione in hotel, giornata dedicata alla scoperta della storica capitale della regione Imerina. Al mattino, dirigendosi verso est, incontreremo la collina azzurra di Ambohimanga. Qui avremo l’occasione di conoscere la storia dei sovrani della grande potenza dell’Imerina. Il luogo è anche chiamato “collina blu” ed è uno dei pochi lasciti del patrimonio malgascio, che mantiene ancora la sua bellezza, grazie all’esistenza della vasta foresta primaria che custodisce, tanto che il luogo è stato inserito nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco nel 2001. Nel pomeriggio, effettueremo un tour della città alta. Antananarivo conta circa 1.600.000 abitanti, disseminati tra innumerevoli quartieri caratteristici, ma tra loro molto differenti, percorsi da molteplici stradine e viottoli con piccoli mercatini locali. Nel corso della visita, ammireremo gli edifici storici, quali il Palazzo della Regina “Rova Manjakamiadana ed il grande boulevard dell’indipendenza, l’”Esplanade di Analakely”, l’ex mercato di “Zoma”, con la sua tipica stazione ferroviaria d’epoca, alcuni grandi mercati locali e non ultimo il grazioso mercatino dei fiori di Anosy. Rientro in hotel al tramonto e verso le 21.00, trasferimento in aeroporto per le formalità di check in per il volo di rientro in Europa.

 

13° GIORNO Domenica 1° Maggio 2016:
ANTANANARIVO – PARIGI – FIRENZE
Diciamo “Soava dia” (Buon viaggio e arrivederci) al Madagascar ed alle 01.40 partenza per Parigi. Pernottamento a bordo. Arrivo all’aeroporto Charles de Gaulle alle 11.25, cambio d’aeromobile ed alle ore 13.00 proseguimento verso Firenze. Arrivo previsto a Firenze Peretola alle ore 14.45. Ritiro dei bagagli e fine dei nostri servizi.

 

- VARIAZIONE AL PROGRAMMA -

Martedì 26 Aprile
TULEAR – MORONDOVA – KIRINDY
Dopo la prima colazione, trasferimento in aeroporto (orari del volo interno ancora non stabiliti) e partenza per Morondova. All’arrivo proseguimento verso Kirindy, percorrendo l’unica strada esistente, sterrata. Dopo circa due ore, arrivo a sistemazione al Camp Amoureux Lodge. Tempo libero fin dopo cena quando, in notturna, effettueremo un’escursione nella foresta, grande habitat di lemuri e di altri animali endemici notturni. Pernottamento al lodge.

 

Mercoledì 27 Aprile
KIRINDY – MORONDOVA
Prima colazione e con mezzi 4X4 approfondiremo la visita alla riserva di Kirindy, dove incontreremo i lemuri diurni ed altre specie, tra i quali il piccolo e famoso carnivoro “Fosa” e l’aquila “gran Pescatrice”. Nel primo pomeriggio, dopo pranzo, proseguiremo verso Morondova, viaggiando sulla strada sterrata rossa. Lungo il percorso effettueremo soste nei punti naturalistici più interessanti, tra i quali i pittoreschi “baobab innamorati”……avvinghiati tra loro in uno spettacolare abbraccio. Arriveremo, quindi, prima del tramonto, nello splendido “viale dei baobab”, lungo circa 15 km, fiancheggiato da imponenti esemplari di “Andansonia Grandidieri. La luce radente della sera e la natura circostante ci regalerà uno spettacolo genuino e grandioso. Arrivo a Morondova, sistemazione all’Hotel Chez Maggie, cena e pernottamento.

 

Giovedì 28 Aprile
MORONDOVA
Mezza pensione in hotel. Giornata interamente a disposizione, da dedicare al relax. In questa parte del paese il clima è tra i migliori, con giornate di sole, calde e asciutte, mitigate dalle brezze marine. Il mare poi, in alcune parti, è caratterizzato da un inusuale color rosso….un insieme naturale veramente unico e fuori dal comune.

 

Venerdì 29 Aprile
MORONDOVA – ANTANANARIVO
Prima colazione in hotel e tempo libero fino al trasferimento in aeroporto, per il volo su Antananarivo. Sistemazione all’Hotel Carlton e resto della giornata a disposizione. Cena e pernottamento in hotel.

DAL 30 APRILE SI RIPRENDE IL TOUR REGOLARE

 


 


Quota individuale di partecipazione € 2.930,00
Supplemento in camera singola € 795,00
Programma con variazione € 3.190,00

 

La quota comprende:
Volo di linea Air France da Firenze via Parigi
Bus climatizzato per il tour in loco
Sistemazione in hotel categoria 4 stelle in camere doppie con servizi privati
Trattamento di mezza pensione
Ingressi nei parchi e nelle riserve
Guida locale parlante italiano e accompagnatore dall’Italia
Assicurazione di viaggio medico bagaglio (massimale 5.000 €) e annullamento.

La quota non comprende:
Tasse aeroportuali (€ 500 circa da pagare in agenzia al momento della comunicazione esatta dell’importo ed a seconda dell’aeroporto di partenza)
Trasferimento per/da aeroporto di partenza
Bevande
Visto (circa euro 25 da pagare in aeroporto)
Costo gestione pratica € 50
Mance
Tutto ciò non espressamente riportato in programma o indicato come facoltativo.

 



Operativo Voli
19 Apr Firenze (FLR) –Parigi (CDG) 07.05 – 08.55
19 Apr Parigi (CDG) – Anatanarivo (TNR)11.30 – 22.55
01 May Antanarivo (TNR) – Parigi (CDG) 01.40 – 11.25
01 May Parigi (CDG) – Firenze (FLR) 13.00 – 14.45

 


 


NOTIZIE UTILI

Documenti necessari per visitare il Madagascar
Passaporto con validità minimo di 6 mesi dalla data di uscita dal paese e 2 pagine vuote consecutive. Occorre inoltre un visto individuale che si ottiene in aeroporto pagando euro 65 circa (al momento della stampa di questo programma il visto è gratuito per i cittadini italiani, fino a decisioni diverse delle autorità competenti).

FORMALITA’ VALUTARIE
La valuta locale è l’ariary (Mga). I tassi di cambio fluttuano ogni giorno, pertanto stabilire un preciso rapporto di cambio non è facile, al momento il cambio si aggira su 1 €=2.900 Mga. Consigliamo di portare euro. Le carte di credito sono accettate solo da pochissimi hotel e negozi.

FUSO ORARIO
+ 2 ore avanti rispetto all’Italia. 1 quando in Italia vige l’ora legale.

IL VOLTAGGIO ELETTRICO
Tensione 220V.

IL TELEFONO
Per telefonare dal Madagascar in Italia è necessario comporre lo 0039+ il numero dell’abbonato. Mentre per chiamare dall’Italia il Madagascar dobbiamo comporre lo 00261+ il numero dell’abbonato. La copertura per la telefonia mobile da parte di Orange e Madacon è molto limitata.

ABBIGLIAMENTO
Consigliato un abbigliamento da paese tropicale. Indumenti di cotone, oltre a k-way, camicie a manica lunga, felpa e scarpe da trekking.

HOTEL
Nonostante abbiamo selezionato ottime strutture, è importante ricordare che lo standard degli hotel in Madagascae non è assolutamente paragonabile a quello europeo e che sono sempre possibili interruzioni nella fornitura di energia elettrica.

VACCINAZIONI
Non sono richieste vaccinazioni. Consigliata la profilassi antimalarica e repellenti per le zanzare. Consigliamo di portare dall’Italia i farmaci di uso comune, oltre agli antipiretici e agli antidiarroici.

CIBI E BEVANDE
La cucina malgascia si basa sul consumo di carne di zebù, pollo e maiale. Il riso bianco cotto al vapore

 


STAMPA IL PROGRAMMA IN PDF

newsletter iscriviti reporter viaggi interno viaggi